Carbonara fumè – rivisitazione

Carbonara fumè

La mia, oserei dire, carbonara fumè si distingue dalla classica per un sola cosa soltanto, ho sostituito il guanciale con della pancetta affumicata.
La carbonata rientra nella top 10 dei miei piatti preferiti.
Che sia la classica o rivisitata, la adoro in tutti i modi.
Gli ingredienti della classica e tradizionale carbonara romana/laziale sono: guanciale, uova, pecorino romano, sale, pepe nero macinato fresco.
Adorate in gusto affumicato? Allora vi tocca provare la mia carbonara fumè!

In seguito ingredienti, dosi e procedimento step by step!

carbonara fumè

Ingredienti
(per 4 persone)

500 gr di Casarecce Liguori
250 gr di pancetta affumicata tagliata a dadini o julienne
150 gr di pecorino romano
5 uova intere
sale q.b.
pepe nero in grani da macinare fresco

Procedimento

  • Mettere sul fuoco l’acqua per la pasta (andateci piano col sale per la pasta perchè il condimento è già parecchio saporito);
  • In una padella far riscaldare un giro d’olio;
  • Rosolare la pancetta per qualche minuto e spegnere il fuoco;
  • In una ciotola a parte rompere le uova ed aggiungere il pecorino, il pepe nero macinato fresco;
  • Appena l’acqua bolle calare la pasta e far cuocere 8 minuti, se la preferite al dente, oppure 10;
  • Mentre viene scolata la pasta, far riscaldare a fiamma viva la padella della pancetta per un paio di minuti, poi spegnete il fuoco e trasferire assieme alla pancetta;
  • Aggiungere il composto di uova e saltare a fuoco spento;
  • Appena il tutto diventa cremoso (il pecorino manteca tutto), impiattare;
  • Servire e gustare calda/tiepida.

Quali sono i segreti per una carbonata perfetta, tradizionale o rivisitata?

  1. Gli ingredienti devono essere di ottima qualità;
  2. Il pepe nero deve essere macinato fresco che sia con l’aiuto di un mortaio oppure con un macinapepe poco importa, importa la freschezza;
  3. La pasta al condimento deve essere mantecata a fuoco SPENTO, questo perchè l’uovo deve si cuocersi ma non diventare frittata;
  4. Il numero di uova si calcola nel seguente modo: 1 uovo a persona + 1 uovo che “mangia” la padella;
  5. Non aggiungere assolutamente nè panna nè latte, anzi, prima di scolare la pasta mettete da parte un mestolo di acqua calda, non si sa mai in mantecatura necessita di un pò di liquido.

Le Casarecce Liguori le ho trovate nella mia Degustabox di questo mese ma comunque facilmente reperibili in ogni supermercato o ipermercato ben fornito.
La gamma comprende numerosi formati di pasta trafilata al bronzo e composta solo ed esclusivamente da grani italiani.

Cos’è la Degustabox?
La Degustabox è una scatola mensile con prodotti a sorpresa diversi ogni mese.
Per qualsiasi info, clicca qui

 

Se la ricetta vi è piaciuta, condividetela!
Se avete domande, curiosità o altre varianti, lasciatemi un commento :)

Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Instagram

Twitter

In collaborazione con

logo-liguoriFooter

degustabanner

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento