Chiffon alle nocciole marmorizzata

Chiffon cake alle nocciole marmorizzata

La chiffon alle nocciole marmorizzata è una ciambella americana sofficissima.
Ottima gustata sia come semplice ciambella ma anche come base per una qualsiasi torta da farcire!
Versatilissima e facilissima, la chiffon alle nocciole marmorizzata è perfetta da gustare a colazione oppure a merenda dai vostri bambini.

Clicca su ogni variante per scoprire tutte le tipologie di chiffon testate fino ad ora!

In seguito ingredienti, dosi e procedimento per una chiffon alle nocciole marmorizzata sofficissima e altissima!

chiffon alle nocciole marmorizzata

Ingredienti
(per una chiffon alle nocciole marmorizzata da 24 cm)

270 gr di farina 00
120 gr di farina di nocciole
300 gr di zucchero semolato
7 uova intere medie (420 gr circa)
190 ml di acqua
130 ml di olio di semi di girasole
16 gr di lievito in polvere per dolci
una bacca di vaniglia
5 ml di succo di limone
20 gr di cacao amaro

 

Procedimento

  • In una ciotola capiente miscelare gli ingredienti secchi: farina 00, farina nocciole, zucchero e lievito;
  • In una caraffa mescolare l’acqua, l’olio, i tuorli, la polpa della vaniglia;
  • Versare i liquidi negli ingredienti secchi e mescolare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo;
  • Dividere il composto in due parti uguali, in due ciotole diverse;
  • In una aggiungere il cacao e amalgamare;
  • Montare a neve gli albumi con il succo di limone, dividerli in due parti uguali ed incorporarli dal basso verso l’alto ai rispettivi composti;
  • Versare in uno stampo da chiffon i due composti alternandoli (io utilizzo il nuovo stampo per chiffon di Pentalux);
  • Cuocere la chiffon alle nocciole marmorizzata in forno preriscaldato a 160° per 60 minuti (fare sempre la prova stecchino, quest’ultimo, estraendolo dalla torta, deve essere asciutto);
  • Far raffreddare la chiffon capovolta;
  • Trasferire su un’alzatina e completare con dello zucchero a velo;
  • Servire!

NotaBene

Lo stampo non deve essere imburrato o unto, capovolgendo la torta dopo la cottura, il calore creerà la giusta umidità sia per la sofficità della torta in sè, ma anche per “la condensa” che si formerà e che aiuterà la torta a sformarsi da sola.
Potete aromatizzarla davvero come volete, basta sostituire la quantità di acqua con succhi, polpe di frutta o qualsivoglia cosa.

 

Se avete gradito la mia Chiffon alle nocciole marmorizzata, condividete la ricetta!

Se avete domande, curiosità o altre varianti, lasciatemi un commento ?
Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Twitter

Instagram

In collaborazione con

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento