Chiffon cake al thè matcha

Chiffon cake al thè matcha

La chiffon cake al thè matcha è una ciambella americana sofficissima aromatizzata con il thè verde matcha giapponese.
Ottima gustata sia come semplice ciambella ma anche come base per una qualsiasi torta da farcire!
Versatilissima e facilissima, la chiffon è perfetta da gustare a colazione oppure a merenda dai vostri bambini.

Clicca su ogni variante per scoprire tutte le tipologie di chiffon testate fino ad ora!

In seguito ingredienti, dosi e procedimento per una particolare chiffon cake al thè matcha!

chiffon cake al thè matcha

 

Ingredienti
(per una chiffon cake al thè matcha da 24 cm)

300 gr di farina 00
300 gr di zucchero semolato
7 uova intere medie (420 gr circa)
200 ml di acqua
30 gr di thè matcha in polvere Tea Soul
140 ml di olio di semi di girasole
16 gr di lievito in polvere per dolci
vaniglia in polvere q.b.
5 ml di succo di limone

Per la ganache al cioccolato bianco
100 gr di cioccolato bianco
30 ml di panna fresca

Procedimento

  • Portare quasi ad ebollizione 200 ml di acqua e aggiungere il thè matcha;
  • Sciogliere il thè matcha con una frustina e lasciar raffreddare;
  • In una ciotola capiente miscelare gli ingredienti secchi: farina 00, zucchero, lievito, vaniglia in polvere;
  • Versare l’olio, i tuorli e il thè matcha raffreddato negli ingredienti secchi e mescolare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo;
  • Montare a neve gli albumi con il succo di limone ed incorporarli dal basso verso l’alto al composto;
  • Versare in uno stampo da chiffon da 24 cm;
  • Cuocere la chiffon in forno preriscaldato a 160° per 50/55 minuti (fare sempre la prova stecchino, quest’ultimo, estraendolo dalla torta, deve essere asciutto);
  • Far raffreddare la chiffon capovolta;
  • Fondere il cioccolato bianco assieme alla panna ed ottenere una ganache liscia e fluida;
  • Trasferire su un’alzatina la chiffon cake al thè matcha, colare la ganache e completare con fiori e fragole;
  • Servire!

NotaBene

Lo stampo non deve essere imburrato o unto, capovolgendo la torta dopo la cottura, il calore creerà la giusta umidità sia per la sofficità della torta in sè, ma anche per “la condensa” che si formerà e che aiuterà la torta a sformarsi da sola.
Potete aromatizzarla davvero come volete, basta sostituire la quantità di acqua con succhi, polpe di frutta oppure prosecco, thè particolari, ecc.

 

Se avete gradito la mia Chiffon cake al thè matcha, condividete la ricetta!

Se avete domande, curiosità o altre varianti, lasciatemi un commento ?
Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Twitter

Instagram

In collaborazione con

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento