Gelato alla vaniglia senza gelatiera

Gelato alla vaniglia senza gelatiera

Il gelato alla vaniglia senza gelatiera credo sia diventato il #maipiùsenza per eccellenza del mio freezer.

Nonostante non prevede l’uso di gelatiera (se ce l’avete comunque usatela, ma se non ce l’avete nessun problema!) il gelato alla vaniglia senza gelatiera risulta cremoso, compatto, liscio ed inebriante…da far invidia al gelato che acquistate in un’ottima gelateria!

Chi mi segue ed ora anche chi non lo sapeva già, sa che ho la fissa, la passione, l’ossessione (chiamatela come volete) per la vaniglia.

Vedere la preparazione tempestata di “pois”, sentirne l’odore, sporcarcisi la punta delle dita…incidere una bacca di vaniglia è il mio rituale di felicità.

A tal proposito, a prescindere dal gelato o meno, evitate qualsiasi cosa di chimico ed utilizzate sempre aromi naturali o estratti, anch’essi naturali.

Della vaniglia di qualità, pochi altri semplici ingredienti e verrà fuori un gelato alla vaniglia di cui non potete più farne a meno.

La ricetta è dello chef Tommaso De Rosa, personalmente mi sono solo permessa di calibrare e modificare delle cose in base ai miei gusti.

In seguito ingredienti, dosi e procedimento step by step.

gelato alla vaniglia senza gelatiera

Ingredienti

(per circa 600-700 gr di gelato)

4 tuorli d’uovo (80 gr)
150 gr di zucchero semolato
200 ml di latte intero fresco
2 baccelli di vaniglia Eurovanille
400 ml di panna fresca semimontata

Procedimento

  • In una casseruola portare ad ebollizione il latte con le bacche esauste della vaniglia (la polpa la utilizzeremo successivamente);
  • In una ciotola montare i tuorli con lo zucchero e la polpa di vaniglia fino ad ottenere un composto gonfio, chiaro e spumoso;
  • Raggiunto il bollore, eliminare le bacche di vaniglia e versare il composto di uova montate nel latte;
  • Con una frusta, sempre mescolando, portare a 85° (quasi bollore);
  • Far raffreddare completamente il composto;
  • Successivamente semimontare la panna e addizionarla al composto dal basso verso l’alto per evitare che si smonti;
  • Trasferire il composto del gelato alla vaniglia senza gelatiera in una ciotola d’acciaio e porre in freezer per almeno 3 ore senza mai girare;
  • Che sia in cono, coppetta o direttamente dalla ciotola, il gelato alla vaniglia senza gelatiera vi conquisterà!

Se il gelato alla vaniglia senza gelatiera vi è piaciuto, condividete la ricetta!

Se avete domande, curiosità o altre varianti, lasciatemi un commento 🙂

Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Twitter

[wdi_feed id=”2″]

In collaborazione con

logo eurovanille

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento