Grisbì al limone homemade


Grisbì al limone homemade 
(per circa 15 grisbì)

Per la frolla 
350 gr. di farina 00 
150 gr. di zucchero semolato 
125 gr. di burro
2 uova medie 
1/2 bustina di lievito per dolci 
buccia di mezzo limone biologico 

Per la crema al limone 
500 ml. di latte 
150 gr. di zucchero 
65 gr. di farina 00 
3 tuorli 
buccia di mezzo limone biologico 

Procedimento 

  1. Iniziare col preparare la frolla.
    Mescolare con una frusta gli ingredienti secchi (farina, zucchero semolato, lievito, buccia grattugiata del limone *1);
  2. Amalgamare il burro freddo di frigorifero agli elementi secchi con una spatola rigida (*2);
  3. Aggiungere le uova e impastare (*3) il tutto utilizzando le mani il meno possibile;
  4. Porre in frigo la frolla per circa un’ora;
  5. Nel frattempo preparare la crema;
  6. Portare quasi a bollore il latte (*4) con la buccia di limone; 
  7. Intanto in una ciotola mescolare la farina e lo zucchero e stemperare con mezzo mescolo di latte caldo; 
  8. Aggiungere i tuorli e miscelare bene il tutto; 
  9. Quando il latte risulterà ben caldo, fuori dal fuoco unire la miscela di farina, zucchero e uova; 
  10. Riportare sul fuoco e cuocere la crema (fino a bollirla *5) mescolando con una frusta per evitare che s’attacchi e formi dei grumi; 
  11. Trasferire la crema in una ciotola, coprire con della pellicola e raffreddarla in freezer per almeno 30 minuti;
  12. Trascorsa l’ora di riposo, stendere la frolla (utilizzando poca farina *6)ad un altezza di 3-4 mm e tagliare dei cerchi con una formina per biscotti (un bicchiere o un coppa pasta);
  13. Farcire con una quantità generosa di crema (*7) la metà dei cerchi e accoppiarli alla restante parte sigillandoli ben bene ed eliminando l’eccesso di frolla utilizzando la formina utilizzata precedentemente per fare i cerchi; 
  14. Porre i grisbì in una teglia foderata con della carta forno ad una distanza di 2-3 cm l’uno dall’altro e spennellare con del latte; 
  15. Cuocere per circa 10 minuti a 180°;
  16. Appena cotti risulteranno ancora morbidi quindi lasciarli raffreddare;
  17. Possono essere conservati qualche giorno in una scatola di latta o plastica, ma finiranno prima che ve ne accorgiate 😉 

*1 E’ importante utilizzare la buccia di limone SEMPRE privata della parte bianca, affinché non rilasci nel composto un retrogusto amarognolo.

*2 Utilizzare una spatola per evitare di manipolare il burro con le mani, questo perché il calore delle mani tenderebbero a sciogliere il burro. 

*3 Se si dispone di un robot o di un tritatutto, è preferibile utilizzarlo al posto delle mani, sempre per evitare che il burro si sciolga. 

*4 Per ottenere una crema più profumata, qualche ora prima disporre la buccia di limone nel latte e porlo in frigorifero. Questo processo permette al latte di profumarsi e aromatizzarsi di più. 

*5 E’ necessario far bollire la crema affinché la farina contenuta in essa di cuocia. 

*6 E’ opportuno utilizzare poca farina per stendere la frolla, allo scopo di non aver alcun bisogno di collante durante l’accoppiata dei cerchi. 

*7 E’ preferibile farcire con una buona quantità di crema per evitare che la cottura restringa troppo la crema svuotando di conseguenza il biscotto. 



Questo articolo ha 2 commenti.

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento