Pettole pugliesi | tradizione natalizia

Pettole pugliesi

Le pettole pugliesi sono dei bocconcini di impasto a base di acqua, lievito, patate e farina lievitato e fritto.
Un must della tavola natalizia, le pettole pugliesi da tradizione vengono preparate il giorno di Santa Cecilia, nel tarantino è il giorno che da il via alle feste, il giorno dell’Immacolata e ovviamente a Natale.
Sia dolci che salate, le pettole pugliesi possono essere anche farcite aggiungendo all’impasto quello che più preferite.
Ad esempio, se le vorreste salate, potreste completarle con tonno, baccalà, olive nere, cipolla stufata, erbette varie, eccetera.
Se invece le vorreste dolci, la tradizione vuole che siano ripassate nel miele oppure nello zucchero.

In seguito ingredienti, dosi e procedimento step by step delle mie pettole pugliesi 🙂

pettole pugliesi

 

Ingredienti

700 gr. di farina tipo 1
300 gr. di farina di semola rimacinata
300 gr. di patate
80 gr. di olio extra vergine d’oliva
7 gr. di lievito di birra secco Mastro Fornaio
10 gr. di zucchero
25 gr. di sale

acqua tiepida q.b. per impastare (500/600 ml)
olio di semi per friggere

Procedimento

  1. Lessare le patate con la buccia e lasciarle intiepidire. Dopodiché eliminare la buccia e schiacciarle con uno schiacciapatate in una ciotola;
  2. In un’altra ciotola mescolare con una frusta gli ingredienti secchi (farina, semola rimacinata, lievito di birra secco, zucchero e sale) per eliminare eventuali grumi;
  3. Aggiungere le patate schiacciate e iniziare ad impastare;
  4. In seguito aggiungere l’olio;
  5. L’impasto necessiterà di altro liquido (acqua) per poter essere manipolato, la quantità dipenderà dall’umidità delle farine e dalle patate.
    L’impasto alla fine dovrà risultare molto morbido;
  6. Coprire quindi con della pellicola e lasciar lievitare per circa 2/3 ore a temperatura ambiente, in un luogo asciutto e mite (magari sotto ad una coperta), finché l’impasto sarà raddoppiato oppure in forno a 50° per un’oretta circa.
  7. Portare l’olio a temperatura (160/170°) e friggere le pettole formate con un cucchiaio o con le mani.
  8. Completare con zucchero, miele o sale.
  9. Servire tiepide!

DSC_0050-300x218

Se avete gradito la ricetta delle pettole pugliesi, condividetela!
Se avete domande, curiosità o altre varianti, lasciatemi un commento 🙂

Per non perdervi nemmeno una ricetta trovate VanigliaBourbon anche su:

Facebook

Twitter

[wdi_feed id=”2″]

In collaborazione con

Dolcidee_Logo

logo-paneangeliLogo_Cameo

 

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento