“Sapere, fare, essere” Icook, il sogno di una vita.
PH Carlo Fico

E’ passato tanto tempo, 
davvero tanto tempo dall’ultima ricetta. 
In questo tempo di silenzio “culinario” cose ne sono accadute tante, forse troppe e non potevano accaderne di migliori. 

…come scrivere il to be continued a quello che sono sempre stata.


Qualche mese fa una chiamata mi ha sconvolto la vita
da Icook mi comunicavano di essere una delle vincitrici della borsa di studio attua a frequentare l’Accademia di Pasticceria che ho sempre sognato: tre mesi teorici e pratici fianco a fianco ai migliori pasticceri formatori che possiamo trovare in circolazione.

Avevo un lavoro a tempo pieno, a tempo indeterminato, dal quale mi sono licenziata per intraprendere questo tipo di percorso che sapevo già essere qualcosa di davvero grande, sia a livello professionale che personale. 
Ho fatto le valigie, ho cambiato casa e ho vissuto al 100% ogni giorno, imparando il più possibile, vedendo e recependo il più possibile, stando attenta anche al più impercettibile dettaglio da acquisire e fare mio. 
Ho toccato con mano le varie declinazioni di pasticceria, mi sono persa tra lievitati, cioccolato e mignon, mi sono ritrovata tra torte moderne, viennoiserie e gelato. 
Ho colmato lacune, ho dato un senso ai miei dubbi, ho imparato tecniche mai viste e ho sciolto crucci che mi portavo dietro da un bel pò dal quale non riuscivo ad uscirmene da sola perchè semplicemente non sapevo abbastanza. 
Era proprio questo che mi mancava, 
non sapere abbastanza perchè non è mai abbastanza


Immaginate una stanza, una stanza completamente vuota che man mano si riempie… 
Delle torte su alzatine, una selezione di cioccolatini su un vassoio, un panettone appena tagliato, come se piano piano quella stanza, giorno dopo giorno si riempisse di tutto quello che ho imparato, plasmato. 
Un pò come se fosse il mio santuario
Quella stanza piena di perfezione,
perfezione che ad oggi le mie mani sanno come ottenere,
i miei occhi sanno come vedere, 
la mia mente sa come bilanciare


…per chi non la conoscesse, Icook è la scuola di pasticceria e cucina di Luca Montersino e Francesca Maggio, sita in Piemonte, a Chieri, a pochi chilometri da Torino. 
Vanta un corpo docenti di qualità assoluta tra cui: Stefano Laghi, Fabrizio Fiorani, Francesco Boccia, Fabrizio Donatone, Alexandre Bourdeaux, Ciro Fraddanno, Lorenzo Puca. 
14 settimane di bellezza, ognuna dedicata ad un argomento specifico partendo dallo studio dei singoli ingredienti e nutrienti, proseguendo con torte alla panna, da forno, moderne, semifreddi, mousse e bavaresi passando per cioccolato, lievitati, grandi lievitati, pasticceria salata e terminando con mignon, gelato e sorbetti, pasticceria da ristorazione. 


Doveroso ringraziare chi ha permesso tutto questo. 
Grazie a chi mi ha scelta, a chi mi ha dato l’opportunità di vivere un sogno. 
Grazie a tutti gli chef che mi hanno formata, porto in me un pò d’ognuno. 
Grazie ai miei compagni di viaggio con i quali ho condiviso attimi di pura magia, 
Grazie a chi mi ha seguita e sostenuta da lontano e che nonostante la distanza ho sentito vicino più di chi avevo affianco, 
Grazie a Mamma e a Papà che hanno permesso questo e molto altro, 
che non mi hanno mai tarpato le ali, 
che non mi hanno mai impedito di essere chi volevo essere. 
…ed infine devo ringraziare me stessa per avermi permesso, con coraggio e determinazione, lasciando il certo per l’incerto, di essere felice

Ad oggi non so cosa farò domani, 
Di idee, progetti e aspirazioni sono piena,
l’obiettivo è, prima o poi, renderli reali. 

Prima o poi…

“Sapere, fare, essere.”
Un mantra.
La parole di Stefano Laghi che mi porto dentro.
Non puoi fare se non sai,
non puoi essere se non sai quello che fai.
Tre parole, tre sole parole.
Sapere, fare, essere.

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento