Tiramisù a modo mio

DSC_1953

Anche voi ammazzereste per una “monoporzione” di tiramisù del genere vero?
A parte essere uno dei miei dessert preferiti, credo lo sia per la stragrande maggioranza di gente esistente sulla terra, perchè ammettiamolo, è uno dei dessert italiani più quotati, imitati e copiati in assoluto. Reperibile in qualsiasi gusto, pistacchio, fragola, nocciola e chi più ne ha più ne metta ma vogliamo mettere quello classico, secondo me imbattibile?
Bando alle ciance, in seguito gli ingredienti (qualcuno è una mia aggiunta personale e direi che fa la differenza) e il procedimento passo passo.

Ingredienti
(per una pirofila da 10-12 porzioni)

Per la crema al mascarpone:
500 gr. di mascarpone
250 gr. di zucchero
80 ml di acqua
8 uova medie a temperatura ambiente
500 ml. di panna fresca (fredda)
50 ml di crema di whisky (Baileys)

Per stratificare:
Savoiardi / Pan di Spagna / Pavesini (a voi la scelta, io lo preferisco con i Pavesini)
500 ml. di caffè espresso zuccherato (io ho utilizzato il Capriccio di Manuel Caffè)
150 ml. di Baileys
100 ml. di latte
20 ml di Marsala oppure liquore San Marzano
cacao amaro q.b.

Procedimento

  1. In un pentolino porre lo zucchero con l’acqua, portare lo sciroppo a 121°;
  2. Cominciare a montare le uova, appena schiumano versare a filo lo sciroppo. Questo non fa altro che pastorizzare le uova, importante affinchè le uova siano igienicamente sicure, evitando soprattutto salmonelle.
    Di buona norma questo passaggio dovrebbe essere fatto ogni qualvolta si utilizzano uova che devono essere consumate crude, tipo nello zabaione o in altre preparazioni.
    Montare allora fino a quando il composto diventa chiaro e spumoso;
  3. Montare la panna, aggiungere il mascarpone (evitando il liquido) ad aggiungere al composto di uova dal basso verso l’alto;
  4. Aggiungere il Baileys e amalgamare delicatamente;
  5. In una ciotola mescolare il caffè, il Baileys, il Marsala e il latte;
  6. Immergerci i savoiardi per pochi secondi e creare il primo strato;
  7. A strato ultimato, nappare con la crema al mascarpone;
  8. Continuare a stratificare alternando strati di savoiardi a strati di crema fino al termine degli ingredienti;
  9. Spolverizzare col cacao amaro;
  10. Far rapprendere in frigorifero per circa 3 ore;
  11. Servire!

DSC_1948

 

In collaborazione con

imageresampleSeguimi anche su Facebook cliccando qui

Alla prossima ricetta!

VanigliaBourbon

Nome (richiesto)Email (richiesto)Sito web

Lascia un commento